Design a quadretti

per fare tutto ci vuole un fiore

Si sta completando il MICS di Maiolati Spontini, l’area destinata a scuole e strutture per la cultura e il tempo libero a cura dell’amministrazione comunale con attenzione particolare al “decoro”. Dopo tanto ostracismo, il décor ha infatti trovato il modo di connettersi all’architettura con una veste tutt’altro che superficialmente aggiuntiva, diventando un mezzo per definire gli spazi, orientare lo sguardo su di essi e, perché no, infondergli un senso di piacere d’uso, specialmente se ciò riguarda i bambini. Il concept su cui si è dispiegato il progetto di ma:design è stato quello di lavorare sui quadretti di un “corso di disegno per scuole elementari” (così il titolo di un album ritrovato in un mercatino dell’usato) per generare immagini e segni sulle superfici di calpestìo degli spazi delle varie destinazione d’uso.

It is completing the MICS Maiolati Spontini, the area intended to schools and facilities for culture and leisure. The project has been supported by the municipal administration, with particular emphasis on "decoration". After so much ostracism, the decor has indeed found a way to connect to the architecture, becoming a means to define the spaces, and why not, infuse a sense of pleasure and play, and first of all dedicated to the children. The concept developed by ma:design has been inspired by the small squares of a "course of drawing for elementary schools" (the title of an album found in a flea market). Fish, bears, flowers and all the Images and signs on the floors and the surfaces are based on small square grid system.