MAXXI

Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, Roma

Non inondare la struttura di informazioni dando le indicazioni essenziali
in modo chiaro, visibile ma non invasivo. Ogni intervento è stato prodotto
e pensato exnovo con soluzioni grafiche e materiali pienamente rispondenti
agli spazi espositivi. Il risultato è un pezzo unico, artigianale, quasi
un’opera pittorica. Pannelli e strutture angolari in alluminio verniciato,
frecce direzionali ed altri elementi bidimensionali in mdf laccato,
in rilievo. Tutte le strutture, modulari, segnalano le macro aree
(MAXXI Arte e MAXXI Architettura), le gallerie, le sale espositive,
i servizi. Hanno forme tagliate ad onda nella parte superiore (riferimento
alle sinuosità architettoniche), frecce in rilievo, tagli nella struttura.
Il numero che dà il nome alla galleria è diventato elemento tridimensionale
fortemente caratterizzato. Utilizzare il bianco è come una piccola sfida:
per leggere il numero, le piante o le frecce che indicano i percorsi,
bianchi sulla parete bianca, si sfruttano le ombre e gli spessori.
Un omaggio a Roma, città della luce, “città dorata”.

ma:design ha curato anche la grafica delle cinque mostre inaugurali.

  • maxxi 01
  • maxxi 02
  • maxxi 03
  • maxxi 04
  • maxxi 05
  • maxxi 06
  • maxxi 07
  • maxxi 08
  • maxxi 09
  • maxxi 10
  • maxxi 11
  • maxxi 12
  • maxxi 13
  • maxxi 14
  • maxxi 15
  • maxxi 16
  • maxxi 17
  • maxxi 18
  • maxxi 19