Casa Ramazzotti

Casa Ramazzotti

Nuovo spazio hospitaly

“Una volta era Milano da bere. Oggi, invece, l’Amaro Ramazzotti, vera e propria icona degli amari italiani, nato all’ombra della madunina nel 1815, mette radici ancora più profonde a Canelli, città che ne ospita la produzione dal 1995. E lo fa aprendo una nuova area, dedicata alle visite del pubblico nel quartier generale di via Bosca fresco di restiling.” L’intervento ha trasformato gli spazi operativi dell’azienda in un percorso che racconta una storia importante, quella storia, dove i soggetti principali sono gli iconici dopopasto e drink Ramazzotti, illustrati in apparati multimediali, esposti su aeree strutture come assoluti protagonisti e offerti in degustazioni in un’area bar dove sul piano dei tavoli è riportato il claim dell’ultima campagna pubblicitaria: “Bella la vita!”. Il racconto si conclude in un’aula vetrata dal tetto a spioventi – rimando all’archetipo della casa e alla tradizionale struttura della serra – dedicata alla conoscenza botanica di spezie, erbe officinali e altri ingredienti di base dell’Amaro, della Sambuca e dell’Aperitivo Rosato, gli spirits che marcano l’inizio e la contemporaneità di una ricerca che si è evoluta nel tempo. Una intera tavola sinottica viene dedicata all’indiscusso protagonista della storia Ramazzotti, l’iconico Amaro creato con 33 erbe, spezie e radici dalla sapienza erboristica del fondatore Ausanio Ramazzotti, già definito dopo pochi anni dalla nascita il Principe degli Amari. Lo spazio è inoltre attrezzato per offrire ai visitatori una coinvolgente blending experience: l’immersione totale nel gusto dei suoi componenti.

Client

Pernod Ricard Italia spa

Credits

Progetto archigrafico
ma:design –
Massimiliano Patrignani
Monica Zaffini
Giovanni Salerno
Progetto architettonico
PLA/studio –
Emanuele Marcotullio
Andrea Antognozzi
Giacomo Barchiesi
Mattia Rebichini
Costa&Associati –
Fabrizio Costa
Aurora Ottin Fasse
Federico Ranzone
Anibal Barral
Photo
Daniele Lisi